Legenda Programma

Image
Image
Image
Image
<font color=#C1BB00>Premio Best Applied Games IVGA</font>

Premio Best Applied Games IVGA

Italian Video Game Awards è una manifestazione dedicata alla valorizzazione delle eccellenze nel mondo dei videogiochi. Si compone di una serie di categorie di premi, a ciascuna delle quali corrisponde l’assegnazione di una statuetta al vincitore a forma di Coda di Drago dorata.

A partire dall’edizione 2019 è stata istituita la categoria Best Applied Game, premio per il miglior applied game italiano.

La Giuria formata da Andrea Dresseno, Rosy Nardone e Luca Roncella individuerà dalle 3 alle 5 nomination, tra le quali verrà annunciato il giorno della premiazione il vincitore del miglior Best applied Gmes 2019/2020.

Il premio sarà consegnato dal Presidente di Cinecittà, Chiara Sbarigia.

Seguirà alla consegna del premio BAG un incontro con i vincitori IVGA 21:

Yulela Palacio, Eremo Team, vincitore Best Italian Game con “Promesa”.

“Promesa” è un videogioco che racconta una storia tramite suggestioni visive e, soprattutto, uditive. Fin dall'inizio infatti viene consigliato di giocare in una stanza poco illuminata e con delle cuffie. Il gameplay è semplicissimo come spesso accade con questo genere di esperienze interattive: possiamo muovere il "personaggio" in alcuni luoghi, a volte realistici a volte onirici, senza possibilità di interazione. Ciò che fa da padrone è il tema del ricordo. I ricordi sono a volte vividi e altre volte confusi. A volte sono positivi e a volte negativi. I ricordi spesso vengono dimenticati e ciò che ne rimane sono solo vaghi e confusi suoni o immagini. Sia il superbo sound design, una fusione di voci, suoni dolci e rumori forti, sia gli ottimi modelli 3D, volutamente essenziali e carichi di significato, esaltano proprio il rapporto con questi sfuggenti ricordi.

“Promesa è nato da una serie di conversazioni tra Juliàn e suo nonno e si è trasformato in un progetto nel quale atmosfere oniriche si legano a paesaggi ispirati da città italiane e argentine. Il racconto si fonde con l'immaginario e l'esperienza personale diventa esperienza condivisa. Ci si focalizza quindi sull'esplorazione dei luoghi ma anche sulla contemplazione.

Julián Palacios Gechtman è un artista audiovisivo con sede a Milano. Fa parte di Eremo, collettivo d'arte milanese. E’nato a Milano nel 1993, figlio di immigrati sudamericani. Ha studiato all'Accademia di Belle Arti di Brera, a Milano. Ha una laurea in New Media e un master in Multimedia Education. Nel suo lavoro, utilizza lo spazio 3D per esplorare le connessioni tra memoria, fantasia e identità. Il suo sforzo è volto a creare narrazioni audiovisive che evocano una sensazione di realtà. Dopo un paio di brevi videogiochi sperimentali, ha iniziato a lavorare su “Promesa” nel 2016. Nel 2017, insieme a Domiziano Maselli, fonda Eremo, un collettivo artistico che realizza opere nel campo delle arti multimediali e performative.

Thomas Pagani, Team SolEtude vincitore Best Italian Debut Game con “Beyond your window”yond Your Window

Inizialmente sviluppata durante la Global Game Jam 2020 e ispirata alla filmografia e i temi di Krzysztof Kieslowski, Beyond Your Window è una visual novel suddivisa in 4 storie osservate dalla tua finestra. Osservandole, ti metti nei panni dei personaggi che ne fanno parte, vivendo brevi momenti della loro vita e affrontando le conseguenze delle loro scelte.Tra i temi delle storie ci sono l’amore per se stessi, per gli altri, la difficoltà del mantenere o riallacciare rapporti e le responsabilità che abbiamo nei confronti delle persone con cui lavoriamo.Il gioco è stato selezionato da itch.io come gioco del mese di ottobre 2020 e, a luglio 2021, ha vinto “Best Italian Debut Game” agli Italian Video Games Awards.

Team SolEtude è un piccolo studio indipendente con sede a Milano. Ad oggi abbiamo rilasciato un totale di 6 giochi e tre demo di progetti in lavorazione, sfruttando il genere delle visual novel per raccontare storie introspettive su diversi temi: solitudine individuale, ricordi dolorosi e la continua, a volte infinita, ricerca di amore o di un luogo in cui ci si senta adatti. Abbiamo inoltre collaborato con diversi musicisti, tra i quali GRÓA, Red Ribbon e Kazuhide Yamaji.

Johnny Dale Lonack con Griefhelm”.

Griefhelm” è un gioco incentrato sull’utilizzo delle armi medievali. Al suo interno è possibile combattere contro l’IA o i propri amici calibrando bene gli attacchi e cercando di parare quelli degli avversari in azioni frenetiche all’ultimo sangue. Griefhelm ha una campagna rouge-like dove il giocatore puo` affinare le proprie abilità in battaglia e scegliere il proprio percorso alla ricerca del loot che a suo avviso meglio lo aiutera` a vincere e sopravvivere.

Durante il mio periodo da studente di informatica, insieme ad un collega decidemmo di imbarcarci nel mondo dello sviluppo di videogiochi. Il mio primo progetto, come molti, non vide mai la luce, ma fu un ottimo esercizio per imparare le basi di tutto cio` che ruota intorno allo sviluppo di un videogioco.  Nel 2016 mi arrivo` una proposta di lavoro da Virtew per sviluppare un gioco in VR: Run Of Mydan. Dopo due durissimi anni di lavoro, il gioco venne rilasciato in Early access, riscontrando un successo approssimabile al nulla. Lavorai senza sosta su tutti gli aspetti del gioco, dalla logica alla grafica fino al PR/marketing e al community management. Fu una bella batosta, ma mi fece capire che potevo provare a far qualcosa da solo a patto che questa venisse ben pensata e misurata in base alle forze di un solo individuo.

Dopo pochi mesi iniziai a lavorare su Griefhelm nel tempo libero. Avendo compreso quanto fosse rischioso investire su un gioco, decisi comunque di continuare a lavorare per sostenermi. Lavorai per un anno con Beyond The Gate a Milano, e adesso lavoro (da remoto) su Smalland con la Merge Games.”

Link Eventbrite

 

Durata: 60’

Data: 5 novembre h12.00

Sala Cavalli

1 67 71 72 73 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189