Torna RomeVideoGameLab!!! Il racconto della prima giornata

Partenza a razzo per l’edizione 2019 di RomeVideoGameLab: tantissime persone, affollati tutti gli appuntamenti e i workshop, bene gli incontri alla Sala Fellini. Un pubblico eterogeneo e attento, dai ragazzi delle scuole che hanno partecipato ai corsi attraverso l’uso di Minecraft, ai giovani che frequentano RVGL19 con l’obiettivo di formarsi alle professioni del videogioco. Già alle 10 pienissima la Basilica Aemilia nello spazio dell’antica Roma degli studios di Cinecittà dove si sono tenuti gli incontri promossi dalla Regione Lazio ( “Lazio Eterna Scoperta”, un bel contest per la promozione della bellezza della regione) a cui hanno partecipato tra gli altri Paco Lanciano (esperto di gran fama per la realizzazione – spesso assieme a Piero Angela – di una narrazione tecnologicamente avanzata dei beni culturali e l’assessore regionale allo sviluppo economico Gian Paolo Manzella.

Poi via con la presentazione di A Night in the Forum, il gioco in 3D che si svolge all’interno del Foro di Augusto. Il plot del gioco prende il via da un turista che si attarda durante una visita e che viene gettato all’indietro nel tempo. Un viaggio dentro le architetture antiche e i costumi della Roma del primo secolo, progettato insieme dagli archeologi del museo capitolino dei Mercati di Traiano, dai ricercatori del CNR, da una azienda maltese specializzata in applied games e da Sony, la piattaforma su cui gira il gioco è infatti l’avanzatissima Playstation VR.

A mezzogiorno la premiazione del Best Applied Game, uno spin off specializzato degli Italian Videogame Award, il premio autorevolissimo promosso da Aesvi e conferito da una giuria di specialisti. Quattro le opere selezionate, alla fine l’ambita coda di drago che rappresenta il premio è stata attribuita a Maggie - Il tesoro di Seshat di Soroptimist Club Firenze un gioco che intende promuovere la fine del gap tra donne e uomini nel mondo della ricerca e della scienza. A consegnare l’ambito premio l’assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi del Comune di Roma ai giovani Daniele Frongia, insieme a lui c’erano il presidente di Istituto Luce Cinecittà – che ha prodotto e promosso RomeVideoGameLab19 – Roberto Cicutto e Alitalia che è stata lo sponsor del premio.

Nel pomeriggio alla Sala Fellini una serie di incontri per fare il punto sulle potenzialità del rapporto tra videogame e valorizzazione dei Musei e dei beni culturali. A quello intitolato “Strategie digitali per la cultura: stato dell’arte e prospettive” hanno partecipato il sottosegretario del Mibac Gianluca Vacca, Roberto Cicutto, presidente e amministratore delegato Istituto Luce Cinecittà, Gian Paolo Manzella, assessore Sviluppo economico e Attività produttive Regione Lazio.Talitha Vassalli Di Dachenhausen, direttore Gestione Valorizzazione Musei e Luoghi della Cultura, DG Musei MIBAC, Gilberto Corbellini, direttore DSU, “Ricerca future per il gaming applicato alla cultura”, Marco Saletta, presidente AESVI con la moderazione di Laura Larcan.