Gli sviluppatori italiani di videogiochi al MIA

Il Mercato Internazionale Audiovisivo (MIA) in programma dal 14 al 18 ottobre dedica uno spazio ai videogiochi. Domenica 18 ottobre a Palazzo Barberini sono in programma due sessioni in collaborazione con Rome Videogame Lab e First Playable, l’evento B2B internazionale di riferimento per il settore del gaming in Italia. La prima, dalle 10.00 alle 11.30, è Game, Set, Match una sessione di pitching in cui cinque studi di sviluppo italiani di videogiochi (34BigThings, Open Lab, Storm in a Teacup, Trinity Team e Untold Games.) presenteranno i loro prodotti più rappresentativi, offrendo uno spunto per molteplici opportunità di collaborazione con i filmmakers. La sessione sarà presentata da Simone Arcagni.Il secondo incontro Videogame tech for filmmaking: virtual production, game engines and augmented reality si terrà dalle 12.00 alle 13.00.
Un’occasione per cui esplorare le nuove frontiere della produzione di film e serie tv che, sulla scia di quanto fatto da serie di successo come “The Mandalorian”, utilizzano sempre più tecnologie che derivano dal settore dei videogiochi (come, ad esempio, i motori dell’Unreal Engine o di Unity) supportando, e in molti casi facilitando, il lavoro dei filmmakers. Saranno presenti Manuela Cacciamani per One More Pictures, Giacomo Talamini per Hive Division e Mauro Fanelli per MixedBag. Modera e interviene Marco Spagnoli.